la storia



Un po' di Storia


Albaretto della Torre si trova su una dorsale collinare tra le valli del Belbo e del Tanaro ed è emblematicamente rappresentato dalla torre risalente al secolo XIII che ancora svetta ben conservata nel giardino della casa parrocchiale.
Del Castello di Albaretto della Torre rimane solo un torrione quadrangolare, oltre ad alcuni frammenti di muraglia.
La slanciata torre è costruita in pietra da taglio ed è coronata alla sommità da un triplice ordine di archetti pensili.
Il castello fu edificato da Manfredo del Carretto a scopo di avvistamento.
Fu distrutto dalle artiglierie francesi, durante la guerra di successione per il Monferrato, nel 1630.
E' di proprietà dell'Ente Comunale.
Rinvenimenti archeologici attesterebbero l'origine romana dell'abitato, che sorge su un rilievo e domina dall'alto la valle del torrente Talloria, tipico delle langhe. La storia antica è ancora poco nota, così come incerte le attribuzioni toponomastiche per spiegare l'origine del nome. C'è chi sostiene che il termine Albaretto comprenda il piemontese "arbra" e indichi un luogo ricco di vegetazione e in particolare di pioppi.



Fera dji Plandrun 2016 Albaretto Torre • Alta Langa Rock 2016 • Pantalera, Albaretto vince il torneo Alta Langa • Giorgio Giordano nella squadra vincitrice della coppa Italia Pantalera 2015 • TRE CUNEI IN FESTA • Michele Ferrero • LANGA VIVA 20- FESTA DI LUGLIO •